Carpiva i codici delle carte di credito con dei microchip: arrestato ingegnere

1' di lettura 28/05/2022 - Prelevava soldi da conti correnti non suoi: bloccato dai carabinieri

Grazie alle sue conoscenze tecniche ottenute con un master in ingegneria, aveva progettato dei microchip che, installati sui lettori POS o sugli sportelli bancomat delle banche, erano in grado di carpire i codici delle carte di credito di ignari clienti. Ottenuti i codici prelevava denaro dai conti correnti delle vittime. Si tratta di un cittadino romeno di 45 anni ricercato per un mandato di cattura emesso in seguito a una sentenza a due anni e dieci mesi di reclusione per indebito utilizzo di carte di credito. Dal 2005 era ricercato per aver prelevato indebitamente denaro dai conti correnti di diverse persone.

L'uomo è stato individuato e fermato dai carabinieri del nucleo Radiomobile di Aurisina a bordo di una corriera che dalla Romania era diretta in Italia. L'uomo ha riferito ai militari che stava rientrando in Italia per andare a costituirsi.






Questo è un articolo pubblicato il 28-05-2022 alle 16:36 sul giornale del 30 maggio 2022 - 111 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c9F9





logoEV