Presentato allo stabilimento balneare Ausonia il progetto “Un mare di differenziata”

2' di lettura 15/05/2022 - E’ stato presentato oggi allo stabilimento balneare “AUSONIA”, il progetto del Comune di Trieste e AcegasApaAmga “Un mare di differenziata” che ha lo scopo di promuovere la raccolta differenziata al mare, contrastando la dispersione di rifiuti negli stabilimenti balneari. Un’iniziativa proposta dallo stabilimento Ausonia, con il supporto di molti enti desiderosi di aderire a eventi sostenibili, tra i quali: Croce del Sud, Riciclo Clean, Reco, Lister, Blue Service, Olimpic Sails e Mare Nordest. E che il Comune di Trieste vuole estendere agli altri stabilimenti balneari che ne faranno richiesta.

La stagione balneare 2022 è alle porte, proprio per questo si è voluto promuovere da subito il ritorno dei triestini al mare con un’attenzione in più alla sostenibilità. Il progetto, infatti, vede l’avvio di una importante collaborazione tra Amministrazione comunale, AcegasApsAmga e stabilimenti balneari aderenti, per incentivare la raccolta differenziata tra i bagnanti triestini, oltre a diffondere buone pratiche per evitare che si disperdano i rifiuti in mare. Per vivere in modo sano e per educare i propri figli fin da piccoli a rispettare l’ambiente.

Come previsto dal progetto, AcegasApsAmga garantirà la puntuale vuotatura dei contenitori posizionati in prossimità degli stabilimenti aderenti, valutando insieme al Comune la possibilità di installare un’isola ecologica nel caso non fosse presente. A questo si aggiungerà la possibilità di richiedere un servizio dedicato per la raccolta cartoni. AcegasApsAmga assisterà gli stabilimenti nella realizzazione di materiali di comunicazione per sensibilizzare i bagnanti, come la creazione di cartelloni informativi in prossimità delle batterie di contenitori all’interno degli stabilimenti.

Gli stessi stabilimenti avranno poi il compito di creare delle aree dedicate alla raccolta differenziata, provvedendo al suo recupero e al corretto conferimento presso i contenitori stradali. Inoltre, dovranno sensibilizzare e monitorare i propri clienti perché effettuino una raccolta corretta. Sarà pertanto un’utile occasione per far sì che non si gettino i rifiuti in mare, in particolare i mozziconi di sigaretta, estremamente inquinanti.

L’auspicio, è stato sottolineato, è che a questa iniziativa, che unisce pubblico e privato, aderiscano numerosi altri stabilimenti balneari, contribuendo così alla tutela ambientale e al futuro delle nuove generazioni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-05-2022 alle 10:15 sul giornale del 16 maggio 2022 - 103 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c7y4





logoEV