Lingue minoritarie: Roberti, aggiornato bando per dialetti veneti

2' di lettura 04/06/2021 - La Giunta regionale su proposta dell'assessore alle Lingue minoritarie, Pierpaolo Roberti, ha approvato il bando per la valorizzazione dei dialetti veneti parlati in Friuli Venezia Giulia, accogliendo le proposte di aggiornamento e modifica emerse dopo il confronto con il Comitato regionale per la valorizzazione dei dialetti di origine veneta.

"Le indicazioni espresse dal Comitato sono state accolte in quanto finalizzate a una maggiore chiarezza e attualizzazione del bando e a una definizione più congrua dell'applicazione dei criteri oggettivi di valutazione dell'attività presentata dai soggetti richiedenti" ha spiegato Roberti.

"Oltre ad alcuni aspetti tecnici - ha aggiunto l'assessore - il bando è anche stato aggiornato nella previsione in cui la dotazione finanziaria, attualmente fissata in 50mila euro, possa essere incrementata nel corso dell'anno con ulteriori risorse che dovessero rendersi disponibili".

La domanda di finanziamento può essere presentata da associazioni, fondazioni e altri enti di carattere privato senza finalità di lucro o con obbligo statutario di reinvestire gli utili e gli avanzi di gestione nello svolgimento delle attività sociali. Il bando finanzia attività nei settori "Studi e ricerche" e "Attività culturali e spettacolo". Nel primo rientrano lo studio e la ricerca storica e demo-etno-antropologica; l'organizzazione di seminari e convegni; la raccolta e la conservazione del patrimonio culturale e dialettale; concorsi, premi e borse di studio, anche in collaborazione con gli istituti scolastici e le università della regione; la redazione e la pubblicazione di repertori dialettali e altri documenti delle aree storiche, culturali e linguistiche della regione. Al secondo settore afferiscono le iniziative editoriali, discografiche, audiovisive, multimediali ed espositive; la produzione e distribuzione di spettacoli musicali e teatrali; festival e manifestazioni culturali, teatrali e musicali; la promozione delle tradizioni folcloristiche e popolari regionali.

Il termine di presentazione delle domande è stato anticipato al 16 luglio 2021. I contributi sono concessi fino a copertura del 100 per cento della spesa ammissibile, con un minimo di 2.500 euro, pena l'inammissibilità della domanda. Il limite massimo è fissato invece in 5mila euro, se l'intervento è oggetto di una domanda singola, e in 15mila euro se è realizzato nell'ambito di un rapporto di partenariato.

Il bando così approvato in via definitiva sarà a breve pubblicato sul sito istituzionale della Regione.


da Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2021 alle 12:07 sul giornale del 05 giugno 2021 - 121 letture

In questo articolo si parla di cultura, friuli venezia giulia, friuli, comunicato stampa, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b5PZ





logoEV