Foreste: Zannier, Giornate ecologiche per sensibilizzare tutela biotopi

alberi chiome 2' di lettura 03/06/2021 - "La salvaguardia delle biodiversità e la valorizzazione del patrimonio ecologico e forestale del quale il Friuli Venezia Giulia è ricco, assumono particolare significato nel periodo della ripartenza della nostra comunità perché consentono, attraverso iniziative come quelle previste per il fine settimana al Mulino Braida che mettono assieme quattro Comuni del Medio Friuli, di sensibilizzare i cittadini e favorire, soprattutto tra i giovani, l'affermazione del concetto di tutela sostenibile dei biotopi.

Tali eventi stimolano inoltre la consapevolezza nei confronti dei beni da preservare per mantenere intatta la suggestione che sanno trasmettere. Un'attenzione conservativa e sostenibile che deve portare ad un maggiore impegno di tutti i cittadini nel rispetto dell'ambiente naturale e del patrimonio forestale per l'intero arco della vita".

È quanto ha evidenziato l'assessore regionale alle Risorse agroalimentari e forestali, Stefano Zannier, intervenendo alla presentazione a Udine, assieme al Presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, delle giornate ecologiche che avranno quale fulcro il Mulino Braida di Flambro. L'iniziativa coinvolgerà anche il Comune di Talmassons, dove si trova la struttura, e quelli adiacenti di Bertiolo, Castions di Strada, e Gonars.

Presenti i sindaci delle quattro realtà contermini che da diversi anni promuovono congiuntamente i valori della salvaguardia e valorizzazione dell'ecosistema attraverso le peculiarità naturalistiche presenti sul loro territorio, è stato ricordato che domenica 6 giugno, nel Molino Braida di Talmassons la cui proprietà è della Regione, il Corpo forestale regionale donerà un albero per ciascun neonato del 2020.

Un'iniziativa significativa, ha evidenziato Zannier, come lo sono le Giornate ecologiche, che vedranno coinvolti i cittadini di ogni età nella raccolta dei rifiuti abbandonati nell'ambiente.

L'assessore regionale ha preso lo spunto proprio da questa iniziativa per sviluppare una riflessione sulla necessità di favorire la sensibilizzazione di tutti al rispetto dell'ambiente e fare in modo che, anche dopo la ripartenza, i nostri prati e i beni forestali si possano presentare nel pieno della loro bellezza.

Una suggestione, ha concluso, quella offerta dai biotopi naturali fatti conoscere anche tra gli alunni e gli studenti a scopo didattico, che sa trasmette le emozioni della consapevolezza ambientale anche tra i futuri cittadini.


da Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2021 alle 16:33 sul giornale del 04 giugno 2021 - 110 letture

In questo articolo si parla di attualità, friuli venezia giulia, friuli, comunicato stampa, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b5Id





logoEV